€23.50 -15%
Quantità
€19.97Aggiungi al carrello

Franz Rosenzweig. L'altro, il tempo e l'eterno

  Considerato a ragione uno dei filosofi più rilevanti del Novecento, Franz Rosenzweig (1886-1929) ha assunto un rilievo fondamentale nel pensiero ebraico, contribuendo a ridisegnare la fisionomia identitaria del popolo ebraico, dopo l’orrore di Auschwitz. Le sue riflessioni, infatti, pur maturate negli anni precedenti lo scoppio della seconda guerra mondiale e per lo più legate al destino degli ebrei-tedeschi in epoca post-idealista, risultano anche determinanti per la riflessione sul senso della storia a cui è stata consegnata una promessa eterna, sul significato dell’alterità come sfida dialogica e interreligiosa, sulla dimensione della formazione delle nuove generazioni, quale necessario supporto all’umanesimo europeo. Inoltre tali elementi, lungi dall’essere situati soltanto all’interno dell’ebraismo contemporaneo, sono in grado di offrire notevoli provocazioni alla filosofia occidentale, estenuata da logiche cognitive, svuotata da riferimenti valoriali e gettata su derive nichiliste. Questo volume utilizza anche alcune fonti, ancora poco studiate dalla letteratura critica, quali i ricchissimi carteggi e i saggi di filosofia dell’educazione che il filosofo ebreo-tedesco ebbe ad elaborare per giustificare la nascita e il programma della sua Freies Jüdisches Lehrhaus, così da restituirci una figura intellettuale complessa e affascinante, capace di legare nel “nuovo pensiero” una riflessione suggestiva sul valore dell’alterità e sulla dimensione personale e comunitaria, segnata dall'intreccio di tempo e di eterno.

Eventi e News

> torna su

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Paola Ricci Sindoni

> torna su
 

Caratteristiche

Anno: 2012
Numero pagine: 256
ISBN: 978-88-382-4146-8
Questo articolo è disponibile

Novità