€17.50 -15%
Quantità
€14.87Aggiungi al carrello

Per la donna, contro le donne. Margaret Sanger e la fondazione del movimento per il controllo delle nascite

  L’espressione “controllo delle nascite” (birth control) è stata ideata nel 1914 da una giovane anarchica statunitense, Margaret Sanger. Convinta che l’impiego sistematico della contraccezione avrebbe emancipato la donna dai vincoli sociali e culturali del passato e avrebbe posto fine a povertà, guerre e malattie, la Sanger collaborò con eugenisti e neo-malthusiani, fondò riviste e associazioni internazionali anti-nataliste, avviò numerose cliniche per l’assistenza delle donne intenzionate a prevenire la gravidanza o ad abortire, finanziò la ricerca che condusse alla scoperta della formula della pillola anticoncezionale. Nel tempo, tale attività ottenne un impatto enorme sui costumi individuali e sulle politiche relative alla natalità adottate sia in Occidente, sia in paesi come India e Cina. Il volume, basato sulle fonti a stampa dell’epoca e sulla documentazione raccolta negli archivi statunitensi, costituisce la prima monografia italiana sull’argomento, ripercorrendo in maniera rigorosa ed approfondita le tappe che condussero la Sanger alla definizione del birth control e alla creazione di un movimento ancor oggi in piena espansione.

Eventi e News

> torna su

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Francesco Tanzilli

> torna su
  Collabora con il Dipartimento di Storia dell’economia, della società e di Scienze del territorio “Mario Romani” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, dopo essere stato Visiting Scholar presso la University of Notre Dame e la New York University. Ha pubblicato: La via americana al welfare. Da Kennedy a Bush, Milano 2009.

Caratteristiche

Anno: 2012
Numero pagine: 224
ISBN: 978-88-382-4187-1
Questo articolo è disponibile

Novità