La rivoluzione del Concilio. La contestazione cattolica negli anni Sessanta e Settanta

  La contestazione cattolica esplosa dopo il Concilio vaticano II scosse in profondità l’intera Chiesa, con tensioni che fecero apparire prossima una lacerazione insanabile dei due esiti estremi, scisma e abbandono. Tra gli anni Sessanta e Settanta, i numerosi gruppi del dissenso cattolico progressista, come i meno diffusi circoli tradizionalisti, si caratterizzarono per il loro radicalismo politico e religioso, con iniziative spesso clamorose che si alimentarono e diffusero a contatto con le manifestazioni del Sessantotto. Il libro ricostruisce, anche attraverso documenti inediti, le vicende dei gruppi cattolici che in Europa occidentale e, in particolare, in Italia intesero rivoluzionare il presente per costruire la Chiesa e la società del futuro. Si trattò di una stagione di conflitti, breve e intensa, che non fu senza conseguenze: l’onda lunga delle trasformazioni maturate in quegli anni, attraverso traiettorie anche molto diverse, è arrivata fino ad oggi.

Eventi e News

> torna su

Recensioni

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Silvia Inaudi

> torna su
  Silvia Inaudi è assegnista di ricerca al Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni culturali dell’Università di Siena. I suoi principali interessi di studio vertono sulla storia delle politiche sociali, la storia delle donne e la storia dell’infanzia e della gioventù in epoca contemporanea.  

Caratteristiche

Anno: 2017
Numero pagine: 208
ISBN: 978-88-382-4536-7
Questo articolo è disponibile

Novità