Nuovi orizzonti della psicologia del sogno e dell’immaginario collettivo.

  Lo studio dei sogni e l’importanza dei contenuti onirici riportati in seduta terapeutica sono stati ciò che ha caratterizzato, fin dal principio, la tecnica psicoanalitica. Il peso conferito da Freud al sogno ha segnato l’inizio di un interesse specifico per ciò che in un’epoca razionalista veniva considerato privo di senso e di importanza. Si inaugura un campo di interesse peculiare, la ricerca sull’oggetto specifico della psicoanalisi: l’inconscio. Il sogno è per Freud la “via regia” per la scoperta dell’inconscio; i meccanismi tipici della formazione del sogno, come spostamento, condensazione, simbolismo, sono anche quelli adoperati nel processo primario ed in quanto tali altrettanto reperibili in altre formazioni dell’inconscio come lapsus e atti mancati. Tali formazioni sono a loro volta formalmente equivalenti a sintomi per la loro struttura di compromesso e la funzione di appagamento di desiderio.

Eventi e News

> torna su

Recensioni

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Raffaele Menarini

> torna su
 

Caratteristiche

Anno: 2017
Numero pagine: 318
ISBN: 978-88-382-4217-5
Questo articolo è disponibile

Novità