€13.00 -15%
Quantità
€11.05Aggiungi al carrello

Papa Giovanni e il suo Concilio

  Come nacque il Concilio Vaticano II? Nella sua nascita, quale ruolo ebbe Papa Giovanni XXIII? Papa Giovanni e il suo concilio suggerisce fin dal titolo la risposta alle domande appena formulate: il Vaticano II fu un’intuizione di Papa Giovanni, riflessa nelle carte del suo archivio. Corredati da un’ampia introduzione, il libro presenta trentasei documenti, grazie ai quali è possibile seguire il filo degli eventi, dall’idea, alla preparazione, fino morte di Angelo Roncalli. I frammenti che compongono il libro sono ciò che lo stesso Roncalli chiamava «rottami»; servendosi di essi è possibile ricomporre un magnifico, non finito «monumento antico». I princìpi dottrinali e ispiratori dell’insegnamento, del ministero e dell’apostolato cattolico sono noti e resi ormai così familiari alla conoscenza dei più da non esigere una minutissima esposizione. In definitiva, alla intonazione della Aeterni Patris di Pio IX, e come sostanza e come forma, Papa Giovanni XXIII preferisce il discorso conclusivo del concilio di Trento di Mr. Ragazzoni, vescovo di Famagosta, e poi di Bergamo. Più che lamentare le difficoltà incontrate e l’atteggiamento passivo dei protestanti, in faccia al grande avvenimento Tridentino, veniva posta in luce la sana dottrina nella sua forza di attrazione verso lo spirito e l’insegnamento di Cristo. Quel degnissimo prelato diceva: "ci avete rimproverato questo e quell’altro, e noi, ecco, ci siamo sforzati di riparare in questo e in quest’altro modo". Schema per la bolla di indizione del Concilio Ecumenico Vaticano II, 6 dicembre 1961.

Eventi e News

> torna su

Recensioni

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Caratteristiche

Anno: 2015
Numero pagine: 128
ISBN: 978-88-382-4223-6
Questo articolo è disponibile

Novità