€13.50 -15%
Quantità
€11.47Aggiungi al carrello

Valori e deontologia. L'assiologia di Nicola Petruzzellis

  Se il termine “valori” ha una circolazione ed un apprezzamento pressoché generali, lo studio della nozione di valore è oggetto di un dibattito vivace ed oppositivo. Il problema dei valori è uno dei più insidiosi, sia per la molteplicità delle semantizzazioni del lemma, sia per la necessaria irradiazione teoretica della questione. Sul tema è stata particolarmente impegnata non solo la Filosofia dei valori sorta nell’alveo del neocriticismo, ma anche la considerazione sociologica di Max Weber e quella filosofico-giuridica di Carl Schmitt, oltre agli emblematici riferimenti di Nietzsche e di Heidegger. Ne sono derivate prospettive del tutto distinte: dai valori come forme a priori, ai valori come posizioni del volere, fino alle analisi dedicate al “politeismo dei valori” ed alla “tirannia dei valori”. Questo libro intende portare l’attenzione sul problema filosofico-deontologico dei valori, considerandone in ispecie le diverse alternative, la questione della fondazione e la connessione con le istanze della filosofia pratica (morale, diritto, politica). Il tema è analizzato nella prospettiva del realismo assiologico di Nicola Petruzzellis (1910-1988). In questa visuale il valore emerge principalmente come “ciò per cui qualcosa vale”. I valori si profilano in ogni regione dell’essere, come perfezioni proprie, ed in ogni ambito dell’agire come mete qualificanti. Di modo che la razionalità e la libertà incontrano l’ontologia ed il finalismo dei valori, come dato e come compito. Donde un’istanza obiettiva di sviluppo e di responsabilità. 

Eventi e News

> torna su

Recensioni

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Giovanni Turco

> torna su
 

Caratteristiche

Anno: 2015
Numero pagine: 160
ISBN: 978-88-382-4325-7
Questo articolo è disponibile

Novità