€19.00 -5%
Quantità
€18.05Aggiungi al carrello

Cattolicesimo liberale e « Religione della libertà »

  Il cattolicesimo liberale e il liberalismo di cultura laica si sono variamente intrecciati nella storia dell’Italia contemporanea, sperimentando il dissenso teoretico ma anche una profonda comunanza di valori morali. Il volume ripercorre la complessità di questa relazione, intellettuale e religiosa oltreché politica, attraverso la lunga amicizia fra Stefano Jacini e Benedetto Croce, che ne costituisce uno dei momenti più intensi e significativi nella prima metà del Novecento. Esponente del Partito Popolare e della Democrazia Cristiana, Jacini si impegnò ad approfondire culturalmente il rapporto fra cattolicesimo e libertà dall’esperienza modernistica del «Rinnovamento» agli studi sulla politica ecclesiastica del Risorgimento, nati dal confronto con la grande storiografia crociana durante il fascismo. Fu proprio la «religione della libertà», teorizzata da Croce in chiave laica e immanentistica, il riferimento dialettico al quale Jacini contrappose il cattolicesimo liberale ottocentesco come antecedente e fondamento di quello antifascista.

Eventi e News

> torna su

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Federico Mazzei

> torna su
 

Caratteristiche

Anno: 2016
Numero pagine: 196
ISBN: 978-88-382-4367-7
Questo articolo è disponibile