La Santa Sede, gli Stati Uniti e le relazioni internazionali durante il pontificato di Pio XII

Studi dopo l’apertura degli archivi vaticani (1939-1958)


Prefazione di Kathleen Sprows Cummings
Gli Stati Uniti e la Santa Sede sono due potenze mondiali, a vocazione planetaria. Se la storia delle loro relazioni è datata, il salto di qualità del rapporto è avvenuto con la seconda guerra mondiale e con la guerra fredda, quando non poterono più ignorarsi o guardarsi da lontano. Decisero di collaborare, e a livello planetario. È il tempo dei presidenti Roosevelt, Truman e Eisenhower e di papa Pio XII. Le loro relazioni internazionali toccano dossier che riguardano le più disparate aree, dall’Europa al Medio Oriente, dall’America Latina all’Estremo Oriente, e i più diversi ambiti, dalla politica agli affari ecclesiastici, dai rifugiati di guerra alle migrazioni. Il volume presenta la più aggiornata riflessione storiografica sulle loro relazioni e le prime considerazioni archivistiche a partire dalle carte conosciute con la recente apertura degli archivi della Santa Sede relativi al pontificato di Pio XII (1939-1958).

Se vuoi acquistare la spedizione con Corriere: AGGIUNGI IL PRODOTTO AL CARRELLO E CLICCA QUI

Eventi e News

> torna su

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Roberto Regoli - Matteo Sanfilippo (edd.)

> torna su

Roberto Regoli è professore ordinario di Storia Contemporanea alla Pontificia Università Gregoriana, dove dirige il Dipartimento di storia della Chiesa e la rivista “Archivum Historiae Pontificiae”. Si occupa particolarmente di storia del Papato, della Curia Romana e della diplomazia pontificia per i secoli XIX-XXI.

Caratteristiche

Anno: 2022
Numero pagine: 304
ISBN: 978-88-382-4993-8
Questo articolo è disponibile

Novità