€12.00 -5%
Quantità
€11.40Aggiungi al carrello

Il prete, la professione e la fabbrica

Soggettività e memoria dei preti operai


La vicenda dei preti operai copre un ventennio chiave del “Secolo breve”. L’esperienza lavorativa di alcuni sacerdoti italiani – ispirati dai precoci confratelli d’Oltralpe – pone le basi per una nuova teologia laica, guidata dalle stesse azioni di trasformazione storica che, nel corso del “Lungo Sessantotto”, hanno investito tutta l’Europa. Il volume intende ricostruire non soltanto una breve esperienza religiosa e anche politica, ma soprattutto la memoria di alcuni protagonisti dell’epoca. Attraverso le interviste a Roberto Fiorini, Luigi Consonni, Beppe Manni, Sandro Vesce, Carlo Carlevaris, Louis Magnin, Luigi Sonnenfeld e Giuseppe Dossetti jr., l’autrice intende creare una sorta di affresco capace di miscelare le azioni, i sentimenti, i ricordi con l’intricato contesto storico degli anni Sessanta e Settanta del Novecento.

Se vuoi acquistare la spedizione con Corriere: AGGIUNGI IL PRODOTTO AL CARRELLO E CLICCA QUI

Eventi e News

> torna su

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Giuseppina Vitale

> torna su

 

storica dell’età contemporanea, è dottoressa di ricerca in “Scienze Umanistiche” all’Università di Modena e Reggio Emilia (2016), autrice della monografia L’anima in fabbrica. Storia, percorsi e riflessioni dei preti operai emiliani e lombardi (1950-1980) (Studium, 2017), nelle sue ricerche si occupa prevalentemente dei movimenti del dissenso cattolico.

Caratteristiche

Anno: 2021
Numero pagine: 96
ISBN: 978-88-382-5089-7
Questo articolo è disponibile