La risata del Joker

Metamorfosi dello storytelling nel cinema americano

 

Il cinema americano fin dalle sue origini ha optato per un racconto coerente e comprensibile che mette al centro della storia un eroe o un’eroina, portatori di determinati valori e visioni del mondo. Ognuno di questo eroi segue un arco narrativo che lo porta ad uscire dal mondo ordinario per affrontare l’ignoto e ritornare al mondo di partenza, profondamente modificato nella sua psicologia e nel suo modo di essere. È quello che viene definito “il viaggio dell’eroe”, lo storytelling che, fin da prima della nascita del cinema, caratterizza i grandi racconti che sono stati narrati nel corso della storia dell’umanità. Dal cinema primitivo a quello contemporaneo questo modello narrativo non è sostanzialmente cambiato, ma quello che è cambiato radicalmente è la tipologia di eroi od eroine che vengono raccontate.
Come e perché si è passati dall’eroico pompiere raccontato in uno dei primi film del cinema muto americano all’anti-eroe nichilista Joker, dell’omonimo film vincitore dell’Oscar, che non spegne gli incendi ma invece li appicca creando caos e violenza per le strade della città? Il libro, attraverso l’analisi di alcuni film paradigmatici delle varie epoche del cinema (dal muto alla contemporaneità), racconta ed analizza questo mutamento, figlio del cambiamento del contesto socioculturale di cui i film sono uno specchio.

Se vuoi acquistare la spedizione con Corriere: AGGIUNGI IL PRODOTTO AL CARRELLO E CLICCA QUI

Eventi e News

> torna su

Recensioni

Commenti

> torna su
Login o registrati per inviare commenti
0

Paola Dalla Torre

> torna su

 

è Professore Associato di Storia e Critica del cinema presso l’Università Lumsa di Roma. Con la Studium ha pubblicato, fra gli altri, Cinema contemporaneo e questioni bioetiche (a cura di), e L’ultima ondata (insieme a Claudio Siniscalchi).

Caratteristiche

Anno: 2021
Numero pagine: 208
ISBN: 978-88-382-5013-2
Questo articolo è disponibile

Novità